Confronto del browser Firefox con Google Chrome

Nel 2008, Google ha presentato Chrome e il suo impatto, in termini di innovazione nella tecnologia dei browser, è stato immediato. Era più veloce a caricare siti, occupava uno spazio minimo e offriva una interfaccia utente decisamente semplice.

Oggi, il panorama dei browser è più competitivo e molte persone iniziano a chiedersi cosa succeda ai loro dati online, quali ad esempio la cronologia di navigazione, le password e altre informazioni sensibili. Tante cose sono cambiate dal 2008, anno in cui Chrome è entrato in scena. Noi di Firefox ci siamo rimboccati le maniche, ridisegnando l’interfaccia utente e introducendo un numero sempre maggiore di miglioramenti in termini privacy e prestazioni, oltre a molti strumenti utili per la navigazione.

Dunque, eccoci qui. Dopo i nuovi sviluppi nella guerra dei browser, è giunto il momento di rimettere a confronto browser Firefox contro Google Chrome.

Sicurezza e privacy

Sicurezza e privacy Firefox Chrome
Modalità di navigazione anonima Sì Sì
Blocca i cookie traccianti di terze parti per impostazione predefinita Sì No
Blocca script per il cryptomining Sì No
Blocca traccianti social Sì No

Firefox è apprezzato da un gran numero di utenti per la costante dedizione alla privacy online. Ad esempio, l’ultima versione di Firefox include una funzionalità chiamata Protezione antitracciamento avanzata, già attiva per impostazione predefinita per tutti gli utenti del mondo. La protezione avanzata blocca più di 2000 elementi traccianti, tra cui i traccianti social di aziende come Facebook, Twitter e LinkedIn. Un’altra funzionalità integrata, Firefox Monitor, avverte automaticamente l’utente se una password è stata violata o deve essere aggiornata. Oltre a queste protezioni, in modalità Navigazione anonima, Firefox elimina automaticamente le informazioni sulla tua navigazione, come cronologia e cookie, senza lasciar alcuna traccia al termine della sessione.

Abbiamo ribadito il nostro impegno per la privacy e la trasparenza sui dati utente nella nostra più recente Informativa sulla privacy, che afferma: “In Mozilla crediamo nel fatto che la privacy sia fondamentale per un uso sano di Internet.”

Google Chrome è comunque un browser sicuro, con funzionalità come Google Safe Browsing, che protegge gli utenti quando tentano di navigare in siti pericolosi o scaricare file dannosi visualizzando un avviso impossibile da non notare.

Infatti, sia Chrome che Firefox offrono una sicurezza rigorosa. Entrambi includono una tecnologia chiamata “sandboxing”, che separa i processi del browser in modo che elementi come i siti web nocivi non possano infettare altre parti del computer o dispositivo.

Benché Chrome si riveli un browser sicuro, la sua gestione della privacy è discutibile. Google, infatti, raccoglie una preoccupante quantità di dati dai suoi utenti, tra cui posizione, cronologia delle ricerche e siti visitati. Google giustifica la raccolta dati affermando che serve a offrire all’utente servizi migliori, per esempio aiutandolo a trovare un maglione simile a quello già acquistato o una caffetteria sullo stile di quelle che frequenta. Ma c'è chi dissente, sostenendo che Google in realtà raccoglie una quantità di dati inaudita per i propri scopi di marketing. Google assicura che le informazioni raccolte rimangono riservate, al sicuro dagli hacker, ma non è questo il punto: Google stessa gestisce la maggiore rete pubblicitaria del mondo, in gran parte grazie ai dati raccolti sui suoi utenti.

In definitiva, è una tua scelta se e quando condividere informazioni quali cronologia di ricerca e storico degli acquisti. Tuttavia, come la maggior parte delle persone, potresti aver cercato su Internet cose che preferisci tenere private.

Scarica il browser Firefox

Utilità

Utilità Firefox Chrome
Blocco della riproduzione automatica Sì No
Navigazione a schede Sì Sì
Gestione segnalibri Sì Sì
Compilazione automatica dei moduli Sì Sì
Più opzioni per il motore di ricerca Sì Sì
Sintesi vocale Sì No
Modalità lettura Sì Sì
Controllo ortografico Sì Sì
Componenti aggiuntivi (WebExtensions) Sì Sì
Strumento di istantanea schermo integrato Sì No

In termini di funzionalità, sia Firefox che Chrome offrono una vasta libreria di estensioni e plug-in, con il catalogo di Chrome che supera ampiamente qualsiasi altro browser e si integra perfettamente con altri servizi Google, come Gmail e Google Docs.

Firefox, in quanto software open source, vanta un numero enorme di collaboratori attivi e altrettante estensioni utili, sebbene la sua libreria di componenti aggiuntivi non sia vasta come quella di Chrome.

Firefox offre anche una funzione di sincronizzazione per visualizzare le schede aperte e recenti, la cronologia di navigazione e i segnalibri su tutti i tuoi dispositivi.

Anche se Chrome vince sui componenti aggiuntivi e le estensioni, Firefox offre un corredo ben curato di funzionalità integrate, come l’utilissimo strumento di cattura schermo e la modalità lettura che riduce la pagina al solo testo dall’articolo che stai leggendo.

Se tieni sempre molte schede aperte, scegli il browser con l’interfaccia utente che visualizza le schede nel modo più comodo per te. Firefox propone lo scorrimento orizzontale delle schede aperte, anziché restringere tutte le schede presenti per fare spazio a quella nuova. Google Chrome preferisce ridurre progressivamente la dimensione delle schede finché non resta visibile solo la favicon. Ma il problema si presenta quando hai più schede aperte dello stesso sito web e ti resta la stessa favicon per tutte.

Per quanto riguarda la personalizzazione, i nostri fan ti diranno che una delle cose che amano di più del nostro browser è la possibilità di spostare e organizzare la maggior parte degli elementi dell’interfaccia utente secondo le proprie esigenze. Chrome consente di nascondere determinati elementi dell’interfaccia utente, ma le possibilità di spostarli in base alle proprie preferenze sono pressoché nulle. Tuttavia, va notato che modificare l’aspetto e il tema del browser è molto semplice sia in Chrome che in Firefox.

Scarica il browser Firefox

Portabilità

Portabilità Firefox Chrome
Disponibile sui maggiori sistemi operativi Sì Sì
Disponibile sui maggiori sistemi operativi mobili Sì Sì
Sincronizzazione con i dispositivi mobili Sì Sì
Gestione password Sì Sì
Password principale Sì No

Naturalmente, sono disponibili versioni di Firefox e Chrome per i sistemi operativi desktop e mobili più popolari (Windows, macOS, Linux, Android, iOS).

Sia Chrome che Firefox ti consentono di sincronizzare elementi come password, segnalibri e schede aperte tra tutti i tuoi dispositivi. Firefox però offre un ulteriore livello di sicurezza con una password principale che protegge a doppia mandata le credenziali e le password salvate. Con un account Firefox, è possibile inviare manualmente una scheda aperta sul desktop al dispositivo mobile o viceversa. Con Chrome, a seconda dell’opzione che hai scelto nelle preferenze, il passaggio avviene automaticamente. L’invio automatico di una scheda da un dispositivo all’altro è comodo quando vuoi riprendere la lettura di un articolo interrotto, o simili. Tuttavia, altre volte la sincronizzazione automatica potrebbe non essere l’ideale, per esempio nel caso in cui più utenti usino simultaneamente il medesimo account Google.

Scarica il browser Firefox

Valutazione complessiva

Si può onestamente affermare che Firefox e Chrome sono pressoché alla pari in termini di portabilità e utilità, con Chrome in leggero vantaggio nella sezione Utilità a causa della notevole disponibilità di estensioni e funzionalità aggiuntive. Ma in quanto a privacy, Firefox vince grazie al nostro impegno nel preservare i dati online degli utenti e fornire servizi gratuiti integrati, come uno strumento di gestione password che in più ti avvisa quando le tue credenziali vengono coinvolte in una violazione dati nota.

Ai fini pratici, nulla ti impedisce di utilizzare entrambi i browser: Firefox per quei momenti della vita in cui la privacy conta davvero e Chrome se per le tue attività dipendi dall’ecosistema di Google. Tuttavia, considerate le crescenti incursioni di Google nei dati personali degli utenti, Firefox potrebbe rivelarsi la scelta giusta a lungo termine per chi dà peso alla protezione della privacy online.

Il confronto si basa su impostazioni predefinite e le seguenti versioni dei browser esaminati:
Firefox (81) | Chrome (85)
Questa pagina viene aggiornata ogni sei settimane circa per valutare le nuove versioni dei browser esaminati, quindi potrebbe non rispecchiare sempre gli aggiornamenti più recenti.